Italsalvamento sul tetto del mondo in piscina

Copyright foto: swimbiz-pizzi

 Spettacolo Italsalvamento in Australia. L'Italia domina in piscina, stravince la classifica per nazioni con 418 punti davanti a Nuova Zelanda , Germania, Australia e Francia. Oggi tre ori , tre argenti e due bronzi , conditi dal record del mondo di Simone  Procaccia nei 100 pinne con manichino 46"44( precedente  suo con 46"46) , e argento di Stefano Costamagna  in 48"38 e del primato europeo con oro delle ragazze della 4x50 mista femminile (Pranzo , Prandi, Pidello, Mozzanica) in 1'14"21 che aprono al tutto azzurro in acqua. Chiara Pidello va all'argento nei 50 manichino(36"71) precedendo di poco l'oro nella medesima specialità di Stefano Costamagna (30"01) a cui si affianca Federico Pinotti per   l'argento(30"33). Bronzi  di Marta Mozzanica nei 100 pinne e di Laura Pranzo nei 200 superlifesaver Un'ubriacatura fantastica di una nazionale no limits. Per Monica Muntoni , talent di Swimbiz per il nuoto salvamento "Siamo di nuovo i più forti di tutti nelle gare in piscina. La seconda giornata incorona l'Italia Campione del Mondo in vasca, con l'ennesimo record di Simone Procaccia che dimostra di essere l'unico che possa battere se stesso. L'esordio di Stefano Costamagna in un mondiale non poteva andare meglio con la conquista dell'oro nei 50 manichino di fronte a Federico Pinotti.
Il terzo posto nella 200 superlife saver non rende giustizia alla prestazione Laura Pranzo, anche lei alla sua prima esperienza in una competizione di questo livello, un tempo ottimo dietro solo ad un record del mondo stratosferico. 
Seconda medaglia per Marta Mozzanica nei 100 manichino con pinne, protagonista insieme a Laura Pranzo, Marcella Prandi e Chiara Pidello di una staffetta mista da record Europeo che sfiora quello mondiale.
Insomma un successo che non arriva inaspettato perchè il valore dei componenti di questa squadra era già chiaro sin dall'inizio..
 
 
zicche@swimbiz.it

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram