Len Awards a Cagnotto e Bianconi. A “podio” Paltrinieri, Bruni e Ruffini

bianconi20cagnotto.png

Copyright foto: deepbluemedia

Ancora premi per l’anno acquatico appena trascorso, anche in campo europeo. La Ligue Européenne de Natation annuncia i Len Awards 2015 e, per la quinta volta consecutiva, sesta in totale, Tania Cagnotto trionfa nei tuffi al femminile. I tre ori agli Europei di Berlino ne hanno ribadito la leadership continentale; l’oro e i due bronzi mondiali di Kazan la proiettano verso le Olimpiadi di Rio 2016 come star europea nel mondo. Premiata anche la pallanotista Roberta Bianconi. A Kazan bronzo mondiale per la bomber del Setterosa, che l’anno scorso ha portato i suoi gol in Grecia, al servizio dell’Olympiakos(leggi qui), fino al titolo europeo. Sfiora la vittoria (26.1% dei voti) anche Simone Ruffini, campione mondiale nella 25 km in acque libere e qualificato per la 10 km olimpica, ma il riconoscimento è andato all’olandese Weertmann. Tra le donne la prima italiana a vincere la Fina World Cup a tappe(leggi qui), Rachele Bruni, sul “podio”(18.2%) con la orange Sharon Van Rouwendaal (25%) e la francese Aurelie Muller (40.9%). Un oro e un argento mondiale in vasca lunga, più un Record del mondo in corta, non sono bastati a Gregorio Paltrinieri: 23.4% dei voti dietro al britannico Adam Peaty (25.5%) e a un Laszlo Cseh (31.9%) da seconda giovinezza. Nella top 5 delle rispettive categorie Federica Pellegrini (miglior nuotatrice), Matteo Furlan (miglior fondista) e Giulia Gorlero (migliore pallanotista).
 
moscarella@swimbiz.it

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram