Nel segno dei gemelli, Detti ARGENTO! Paltrinieri ORO e Record Europeo!

Copyright foto: LaPresse

Coach Stefano Morini dà i segnali durante la gara (Rai Sport)
Coach Stefano Morini dà i segnali durante la gara (Rai Sport)

Stesso posto, stessa gara, quattro anni dopo. Gregorio Paltrinieri dai modi british e dal 1500 stile rock, l’ideale trattandosi di Londra. E nella Wembley natatoria dell’Aquatics Centre, il pubblico è tutto in piedi ad applaudirlo come campione europeo. Come a due anni fa a Berlino, come a Kazan mondiale la scorsa estate.

Ai 500 m, Greg parte a caccia del tempone. Continua la progressione, il tecnico Stefano Morini e il dirigente Marco Bonifazi capiscono e lanciano incitamenti da bordo vasca. Ai 1300 m, l'ipotesi world record cede a un mostruoso Record Europeo che si affaccia all'orizzonte. Ed eccolo: 14'34"04 1° prestazione mondiale e record mondiale di Sun Yang vicinissimo (14'31"02).

Ma non è da solo sul podio, Argento di Gabriele Detti, che  con lo sprint finale si scrolla di dosso gli avversari e chiude con un fantastico 14'48"75. "E pure il bronzo è un po' mio, visto che a Ostia ho allenato anche l'ucraino Romanchuk (14'50"33 n.dr.)" commenta Morini, tra il serio e il faceto, ai microfoni Rai.

Dopo l'argento di Detti in vasca corta a Netanya, il  Moro aveva commentato “Se facciamo una proiezione in lunga, rispetto a quel tempo, usciamo con una prospettiva molto interessante per le Olimpiadi di Rio”(leggi qui). E il Paltri-record mondiale, beh, quello già parlava da solo. Nuova doppietta, stavolta in vasca lunga, storica, a due mesi e mezzo dalle Olimpiadi. Eccoli qui, i Gemelli della bracciata, come li chiamò per la prima volta Christian Zicche, Direttore di Swimbiz.it, nel 2012. Intuendo sia il loro talento, sia il proverbiale affiatamento che tante volte sarebbe emerso anche al Salotto Acquatico:

 

 

Pacca sulla spalla in camera di chiamata, prima della gara (Rai Sport)
Pacca sulla spalla in camera di chiamata, prima della gara (Rai Sport)

Un esperto di distanze lunghe come Fabrizio Pescatori, di recente faceva notare come l’Australia proponga per i 1500 stile olimpici non uno, ma due atleti di valore(leggi qui) Mack Horton, ma anche Jack McLoughlin. Già ai tempi di Perkins c’erano Housman Kowalski, formidabili millecinquecentisti che prendevano l’argento solo perché avevano un mostro sacro davanti”. Ma stavolta, anche l’Italia si schiera a due punte per sfidare australiani, americani, Sun Yang, Cochrane e compagnia cantante. Stessa gara, quattro anni dopo.

moscarella@swimbiz.it

IL MEDAGLIERE EUROPEO DELL’ITALIA: 5 Ori (Tania Cagnotto 3 m, Tania Cagnotto 1 m, Tania Cagnotto-Francesca Dallapè, Gabriele Detti 400 sl, Gregorio Paltrinieri 1500 sl), 10 Argenti (Giovanni Tocci, Elena Bertocchi, Squadra Libero, Giorgio Minisini-Mariangela Perrupato, Giorgio Minisini-Manila Flamini, Tania Cagnotto-Maicol Verzotto, 4×100 sl maschile, 4×100 sl femminile, 4×100 mista mista, Gabriele Detti 1500 sl) e 7 Bronzi (Linda Cerruti Solo libero e Solo tecnico, Linda Cerruti-Costanza Ferro nel libero e nel tecnico, Squadra Tecnico, Libero Combinato, Simone Sabbioni 100 dorso)

Stefano Morini ha ritwittato l'articolo di Swimbiz.it
Stefano Morini ha ritwittato l'articolo di Swimbiz.it
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram