News Pinnato: FIPSAS e Cusi organizzano la prima edizione dei Campionati Mondiali Universitari nel 2022

Copyright foto: Fipsas.it

La Fipsas, Federazione Italiana Pesca Sportiva, Attività Subacquee e Nuoto Pinnato ed il Cusi (Centro Universitario Sportivo Italiano hanno presentato a Lignano Sabbiadoro (Ud), il 20 e 21 novembre, in occasione di  “talentopInnato”, la prima edizione della Coppa del Mondo Universitaria di nuoto pinnato.

La competizione, che si disputerà a Lignano Sabbiadoro, l’1 e il 2 aprile 2022, sancirà l’ingresso del nuoto pinnato all’interno del mondo Fisu (International University Sports Federation), con la possibilità di poter essere inserito nel programma delle Universiadi. Un obiettivo che la Fipsas e il Cusi (Centro Universitario Sportivo Italiano) stanno perseguendo con grande determinazione.

In occasione di “TalentopInnato”, si è svolto uno stage  sotto la supervisione dello staff tecnico della Fipsas per gli  studenti-atleti che hanno potuto cimentarsi nella pratica del nuoto pinnato,, attività che  è parte integrante della progettualità di Sport e Salute finalizzata alla promozione dell’attività sportiva di base e alla ricerca dei talenti.

Entusiasta dell'iniziativa Carlo Allegrini, Presidente del Settore Attività Subacquee e Nuoto Pinnato della Fipsas, che ha dichiarato sulle pagine del sito federale : «La collaborazione con il Cusi sarà fondamentale per organizzare una edizione della Coppa del Mondo memorabile. L’obiettivo dichiarato è quello di mettere in bella mostra la nostra disciplina, di farne “esplodere” la bellezza con le sinuosità dei nostri atleti, i più veloci in assoluto in acqua. Lignano Sabbiadoro sarà il punto di partenza per approdare verso le Universiadi: un traguardo che il nuoto pinnato è ampiamente in grado di centrare grazie anche alla stretta collaborazione con la Fisu (International University Sports Federation)».

Un importate primo passo per proporre al CIO la candidatura della disciplina alle future Olimpiadi di Los Angeles del 2028.

 

Nel contempo si è svolto  uno stage riservato agli atleti universitari praticanti il nuoto pinnato a cui hanno partecipato più di 50 atleti, provenienti da ogni parte di Italia, i quali, sotto la guida di un nutrito gruppo di tecnici federali, si sono allenati per due giorni consecutivi.

 

 

palazzo@swimbiz.it

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram