Olimpiadi Tokyo:2020: Super Tete vola sul podio dell’Olimpo degli dei!

Copyright foto: Giorgio Scala per DeepBlueMedia courtesy Federnuoto

La aspettavamo con tutti noi stessi la prima medaglia per l’Italnuoto e non poteva essere più dolce di questo meraviglioso bronzo di un magnifico Nicolò Martinenghi che si issa sul podio degli “dei” della rana mondiale.

Niccolò è passato al quarto posto e per poi accelerare come solo lui sa fare, una furia nella vasca di ritorno staccando il resto del plotone per agguantare un meritatissimo bronzo olimpico, in una ricorsa nella speranza di agganciare anche l’olandese Arno Kamminga, che nonostante la forte pressione alle spalle, non si faceva raggiungere dal lombardo classe 1999.

Per il King della rana mondiale Adam Peaty, suddito di sua Maestà Elisabetta d'Inghilterra, il titolo di campione olimpico l'ha dovuto sudare come non mai, bastava guardare la sua espressione decisamente affaticata dopo aver toccato la piastra per il suo nuovo oro olimpico ed essersi issato sulla corda della corsia quasi in una preghiera al dio della rana per aver respinto le ambizioni di Arno e Nicolò.

Un percorso partito da lontano per l’allievo Di Marco Pedoja che si raccontava ai microfoni del Direttore di Swimbitz Christian Zicche lo scorso aprile.

Tete Orgoglio Italiano!

 

palazzo@swimbiz.it

 

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram