A voi i Gator(s) a noi il Caimano Mitch

Il punto acquatico - L'editoriale del direttore Christian Zicche
Il commento del direttore:
 Ragazzoni grandi firme in Usa scatenano il panorama..ma non è tutto a stelle e strisce

Copyright foto: swimbiz-moscarella

 Notizie di giornata. In Usa gongolano( a ragione) coi ragazzotti grandi firme e speranza che affollano i college. Fin qui niente di nuovo( o quasi) su fronte natatorio più potente del pianeta. Ma se l'interno nuotomercato ( parolaccia nemmeno da pensare nell'asettico mondo senza sponsor degli universitari a stelle e striscie) scatena il delirio dietro l'ultimo gioiellino da velocità Caeleb Dressel, certo ai Gators si guarda con grande attenzione in direzione Gregg Troy , tecnico dal fiuto mirabolante. Già , il nuovo americanino che a noi ricorda una celebre linea anni 80 ( la Drexxel), basta solo metterci le due XX che valgono sempre l'incognita quando si parla di giovanissimi esplosivi, condividerà il suo spirito Alli-Gators appunto con l'americanino de Roma Andrea Mitch( sarebbe Mitchell, ma Mitch è più , come dire, esplosivo) già "nominato" come  siluro prossimo venturo. Ora , a prescindere dalle evidenti differenze distanziali tra i due, è ovvio che a noi impressioni di più il nostro "mo te magno" dai 200 in su. Con tutto rispetto a voi il Gator, a noi il Caimano del Tevere targato Aurelia..
 
zicche@swimbiz.it