Auguri inossidabile Rosolinox

Copyright foto: Gian Mattia D'Alberto-LaPresse

Trentotto anni per un mito. No, non è sicuramente un'esagerazione. L'atleta e il campione festeggiato oggi lo merita certamente, è Massimiliano Rosolino. Il fuoriclasse partenopeo (di origini australiane da parte materna) è stato il simbolo del nuoto azzurro per molto tempo, pioniere di un'epoca d'oro con l'indimenticabile titolo olimpico del 2000 sui 200 misti, ironia della sorte proprio a Sidney. Un’Olimpiade speciale ma non solo, basti pensare al trionfo mondiale di Fukuoka, sempre nei 200 misti. Un fenomeno assoluto con cifre da Superman delle vasche, con vittorie ovunque, inossidabile nel tempo al punto da meritare il soprannome Rosolinox. Un campione anche di simpatia. Auguri Max.

guarnieri@swimbiz.it