Fede d’argento nel duello con Sjostrom (ma che sogno sarebbe vederlo ai Mondiali)

Copyright foto: Getty Images

Quattro atlete in vasca, ma due i nomi su cui si concentrava tutta l'attenzione, in questi 200 m stile donne alle Fina Champions Series di Budapest. Federica Pellegrini contro Sarah Sjstrom, il duello che tanto spesso i fan dei 200 - la vera distanza regina al femminile - hanno sognato, quanto raramente le due campionissime hanno davvero regalato. Stavolta c'è stato eccome, vinto dalla svedese in 1'56"58 sulla Divina (1'57"09), con le due che staccano nettamente tale Veronika Andrusenko (ma non erano meeting riservati ai top dei top?) e la cinese Lin Bingjie.

Quest'anno non mancheranno certamente altre occasioni di tenzone tra le due regine, tra circuiti Fina e non - un po' di qua e un po' di là - e, chissà, magari anche al Settecolli. Ma certo sarebbe bello, questa volta, vederle affrontarsi nei 200 anche in una finale mondiale.

moscarella@swimbiz.it