Il frequent traveller, anzi no

Il punto acquatico - L'editoriale del direttore Christian Zicche
Il commento del direttore:
Phelps a Charlotte e' in buona compagnia...

Copyright foto: Swimbiz

Il Coccodrillo(de Roma) vs il Ritorno del Cannibale.  Titolo perfetto, già pronto per noi, poi nella lotteria delle 23 batterie da 200 stile libero di Charlotte il film ha cambiato sceneggiatura. Niente confronto tra il nostro young ragazzo(ne) fenomeno e la leggenda, a meno che non li si ritrovi in finale ma quello lo deciderà il cronometro stanotte. Phelps rigusta l’acqua e l’Italia c’è al grande evento: con Andrea Mitch D’Arrigo versione college, cresta imponente, ma come fa con la cuffia?? e il cartello Hello Swimbiz. Siamo proprio italiani ( lui però parte a metà con  la mamma a stelle e strisce) perché se Lochte scrisse un “Swimbiz numero uno!” bello bello, daje nun se po’ scrivere ciao sotto il cartellone Florida, e come si dice a Roma un po’ te piace fà l’ammericano. Un po’ di azzurro in tanta America, lì si gareggia e si fa movimento ( e conferenze stampa) da vero nuoto spettacolo. Intanto l’acqua e l’atmosfera è quella giusta, facile direte voi, c’è il  Mozart delle piscine. Già, coach Bob Bowman così ha definito il suo genio in press conference. La musica è sempre la stessa che tu vada di spartito o suoni sinfonie acquatiche: il dna del genio passa anche nelle mani di un Phelps che non fa bollicine quando fende l’acqua e il ritorno prevede Rio 2016 come ultima messa acquatica. Mozart aveva gli incubi quando scrisse il suo ultimo capolavoro, Phelps pare sia più o meno giocoso: “mi voglio divertire”. Modalità on inserita, pilota automatico e rotta stabilita. “Io odio perdere” dice mister 100 mila dollari al giorno, cachet da fenomeno assoluto, e magari perché non portarlo ai prossimi Internazionali d’Italia – Seven Hills. Pardon SetteColli, ma, fianco al suo biondo Tevere, l’americano de Roma Andrea D’Arrigo non ci sarà. Frequent Traveller fino a un certo punto, Berlino europea vale di più e non si può disperdere energie. Ma se ci fosse Michelino…
zicche@swimbiz.it