Il mal di schiena? La fogna dei problemi dell’organismo

Il commento di Swimbiz: A Swimbiz.it Enzo Iodice, posturologo di Adn Swim Project, su un problema comune e figlio di molti padri…

Copyright foto: Alessandra Montanaro-Swimbiz.it

Dai nuotatori di grido ai più abili interpreti di tuffi e nuoto sincronizzato, molti sportivi affermano di soffrire di mal di schiena. Persino la campionissima lituana Ruta Meilutyte, allo scorso Settecolli, si aggirava per il Foro Italico con i segni della 'cupping therapy'(foto) “Spesso ci scordiamo di essere’ animali terrestri’ – spiega Enzo Iodice, posturologo del team internazionale di nuoto Adn Swim Project a Caserta – nel nuoto, inteso come agonistico e non occasionale, sovraccarichiamo in acqua muscoli teoricamente deputati ad altri scopi”. Più in generale, il mal di schiena può avere origini lontane. L’ex stella di basket Shaquille O’ Neal, nella sua biografia, spiega che i problemi alla schiena che gli abbreviarono la carriera furono una conseguenza di una postura scorretta. Derivante, a sua volta, dall’infortunio mal curato a un dito del piede. “Ma può essere anche il risultato di disfunzioni agli occhi, alla bocca, persino alla pelle – prosegue Iodice- la stessa alimentazione incide, in caso di problematiche viscerali. Il mal di schiena, di fatto, è la fogna in cui si riversano le problematiche dell’organismo”. La soluzione è equilibrare i carichi di lavoro e bilanciare la postura. Come sempre, prevenire è meglio che curare “In Adn, partiamo con un’analisi delle caratteristiche posturali uniche di ognuno di noi, per individuare l’origine del problema”. Ad esempio, la masticazione “Perché mette in moto anche i muscoli cervicali e del collo. A quel punto si chiama un esperto del campo, in questo caso uno gnatologo come Maurizio Reali che ha collaborato con noi, e si studia la soluzione per correggere, ad esempio tramite dei ‘bite’, la postura”.
 
moscarella@swimbiz.it