Il SetteRio dell’Italtuffi

Il punto acquatico - L'editoriale del direttore Christian Zicche

Il commento del direttore: A Rio sette azzurri tuffatori conquistano il pass per fare di Rio prossima la loro Olimpiade. Tutta in un fiato di trampolino, col Cristo Redentore e Francesca Dallapé a mo' di pre salto...

Copyright foto: Francesca Dallapè

Alla faccia di Zika, quell’incubo di virus che se ne va e se ne viene come se avesse un blog sull’argomento di qualsiasi mal di pancia brasiliano. Noi intanto di azzurro vestiti abbiamo segnato un bel sette sulla lavagna di Rio de Janeiro. Un po’ come il Cristo che domina la città a 7cento metri, e per non essere blasfemi, ma con una fervida immaginazione, Lui (e Francesca Dallapé) sembra pronto ad accogliere con quelle braccia distese il momento del pre salto. Come un tuffatore quando “apre” e sente di prendere a sé tutto quel mondo sotto di lui, essenza dei tuffi che alle volte riassumono tutta una partecipazione emotiva dentro e fuori il trampolino. Come si toccasse la parte più intima e profonda in quella figura angelica che è il tuffatore in volo. Flette il trampolino, vibra sotto i colpi ben assestati dei nostri azzurri e rimanda poco più in alto. Non è certamente un record il 7, numero dei nostri olimpici tuffatori senza quel palazzo da scalare che è la piattaforma, ma come un numero biblico, sette richiama la completezza. Che bella questa nazionale di tuffatori tutti presi dalla mirabolante impresa di ritornare nello stesso mare lì davanti, stessa piscina olimpica da qui a qualche mese. I magnifici sette dell’Italtuffi, li potremmo chiamare. C’è la capitana di lungo corso Tania Cagnotto, ci sono tutti i volti di un gruppo solido e affiatato. Ci sono quelli che smetteranno all’ultimo volo olimpico, ci sono i purosangue protesi verso il futuro. In Fin dei conti, anche da qui possiamo ripartire e ritornare tra un po’ con tanta voglia di volare. L’italia acquatica è veramente bella, con un bel sette in pagella nel primo trimestre.
 
zicche@swimbiz.it
 
 

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on telegram
Telegram