Kyle Chalmers tachicardico: l’oro olimpico salta i Mondiali

Il commento di Swimbiz: Il giovane campione olimpico dei 100 stile non andrà a Budapest per un problema cardiaco.

Copyright foto: Getty Images

Il wonder boy del nuoto australiano ai Giochi di Rio. L’oro olimpico a sorpresa nei 100 stile libero, a diciott’anni, mentre molti dei big connazionali mancavano il traguardo massimo. Kyle Chalmers, il Principe Kyle come lo chiamano in patria, che pochi mesi dopo ha dichiarato al Sidney Morning Herald “Se guardo Rio, non ero il migliore nuotatore in vasca e penso di aver solo avuto fortuna”. Ma a Giochi finiti, ha fatto un’altra ammissione: ha un problema cardiaco. Tachicardia sopraventricolare, si legge in un comunicato di Swimming Australia, che ufficializza la rinuncia ai Mondiali di Budapest per Chalmers. Il nazionale Aussie sarà operato nelle prossime settimane, per avere il tempo di recuperare e riprende la preparazione in vista dei Giochi del Commonwealth 2018, con la possibilità di allargare il suo raggio d'azione ai 200 stile(leggi qui).

moscarella@swimbiz.it