Le “solite” Cagnotto e Dallapè, altro Argento a Rostock

Il commento di Swimbiz: La premiata ditta Tania Cagnotto-Francesca Dallapè va a medaglia al Grand Prix di Rostock.

Copyright foto: getty images

Ultima giornata di gare a Rostock, prima tappa del Fina Grand Prix di tuffi 2015. Sul trampolino dei 3 m, saliva la coppia più attesa, Tania Cagnotto e Francesca Dallapé, per la finale diretta. E dopo l'argento di ieri in singolo(leggi qui), insieme alla compagna di una vita Tania trova l'argento (284.40 punti) dietro il duo cinese Qu-Wu (305.40). Bronzo alle canadesi Jennifer Abel e Pamela Ware (284.34). Buon debutto stagionale, in un periodo in cui, più che una medaglia, gli atleti cercano la miglior condizione, fanno gruppo tra loro e si confrontano a livello internazionale; e in molti casi sperimentano nuovi tuffi da limare durante l'anno. Il viaggio verso i Mondiali di Kazan 2015 e le Olimpiadi di Rio 2016, per tutti gli Azzurri, è appena cominciato. "Tania e Francesca hanno inserito il 107B al 4° tuffo, che porta un decimo di difficoltà in più. In singolo lo sanno fare molto bene, ma è chiaro che nel sincro è più complesso e, in quest'occasione, non l'hanno eseguito bene - commenta Max Mazzucchi, ex Azzurro e talent Swimbiz dei tuffi - il pre salto è un elemento d'incognita, ma è giusto rischiare qualcosa ora, se si vuole arrivare ancor più competitivi agli appuntamenti che contano, e vale per tutti gli Azzurri. La Cina è ancora lontana, per ora Tania e Francesca se la giocano con le canadesi; l'obiettivo resta avvicinarsi il più possibile alle cinesi: ai Mondiali di Barcellona, Tania quasi vinse l'oro".
 
moscarella@swimbiz.it