Quando la moda e l’acqua vanno di pari passo… il fashion sincro.

Il commento di Swimbiz: Sempre maggiori gli esempi in cui le società di moda usano le sincronette per veicolare i propri marchi 

 
Quello tra la moda ed il mondo del nuoto sincronizzato è un binomio che prende sempre maggiormente piede. C'è chi viene ispirato dalle sincronette, c'è chi le vuole far esibire e chi ama vederle nel loro ambiente naturale: fotografi, riviste e grandi marchi sfruttano il potere magnetico dell'acqua e delle sue ninfe.
Molti sono gli esempi di come la moda e lo sport sincronizzato vadano sempre più di pari passo...Chanel, al bordo della piscina di Miami Beach Raleigh Hotel, veste la nazionale USA in cuffia, occhialini e stringi naso disegnati proprio dalla casa di moda parigina per una perfomance esclusiva, la rivista Marie Claire propone delle foto subacquee con la nazionale Cinese campione in carica nel 2011 della FINA Trophy, il marchio DIESEL invita un team alla sua festa privata a Miami per una esibizione con indosso la nuova collezione di costumi da bagno primavera 2011 e la fotografa Jill Greenberg insieme a Elena Kalis si dilettano con foto subacquee personalizzante.
Per Francesca Gangemi – gangemi@swimbiz.it- talent di Swimbiz per il nuoto sincronizzato:”Il Synchro è sopratutto spettacolo, basta vedere la nuova gara che si è appena conclusa al Fina Trophy di Pechino. Le nuove routine: Synchro Highlight, duo e squadra teamatico ed il solo ad inviti sono esercizi costruiti per tirar fuori la spettacolarità del Synchro e sopratutto per impressionare il pubblico. Il grande show che permette questa disciplina acquatica entra ufficialmente nel mondo glamour e fashion diventando un vero e proprio oggetto di promozione per il mondo della moda.”
 
pizzi@swimbiz.it