Quelle due belle luci, al fondo

Il punto acquatico - L'editoriale del direttore Christian Zicche
Il commento del direttore:
Sfuma il podio, ma si accende l'Olimpiade per due azzurri. Così va la dieci chilometri maschile.

“Vediamo come va a finire” aveva allertato Stefano Morini, coach livornese dalle mille leghe acquatiche di esperienza. Ed è andata così, a metà, quella buonissima che ci dice che portiamo Greg Paltrinieri (sesto) e Mario Sanzullo (nono) alle Olimpiadi, quella meno buona che il podio sperato, tanto osservato speciale, si è sfumato per mille rivoli. Ma uno di questi rivoli acquatici è sicuro: si chiama esperienza, tattica, gestione, capacità di andare oltre alle scie, interpretare le rotte e le sensazioni. Come le energie. E’ il fondo bellezza, direbbe qualcuno sempre più forte. E qui non si fanno previsioni. Greg perde la cuffia dopo un po', ma non il sorriso. Brucia un pochino come una medusa che ti sfiora, ma adesso, tra la staffetta libera e la vasca di piscina si riparte. Almeno per Tokyo olimpica le luci si sono accese. Due belle luci, Mario e Greg.

zicche@swimbiz.it