Setterosa, sfuma il sogno europeo: vince l’Ungheria

Il commento di Swimbiz: Una partita combattuta non basta alle azzurre, superate per 10-9, e l'avventura termina ai quarti di finale.

Copyright foto: Len tv

Fabio Conti, Ct del Setterosa (Deepbluemedia)

Si fermano ai quarti di finale, gli Europei di pallanuoto del Setterosa. Alla Picornell di Barcellona, l'Italia arrivava alla sfida con l’Ungheria già indurita da un girone non esente da sfide ostiche. Esperienza utile a partire con la giusta concentrazione, e l’Italia chiude il primo quarto sul 3-1, con gol di Arianna Garibotti, Silvia Avegno e Roberta Bianconi. L'Ungheria è, però, coriacea. Ancora Garibotti prova a rintuzzare la rimonta avversaria, ma Gyongyossy conquista di forza un rigore trasformato dalla compagna Keszthelyi, che si vede poi negata la palombella del 4-4 grazie a un grande intervento in porta di Giulia Gorlero. Ma il pareggio è solo rimandato, e sbuca beffardo da una sfortunata carambola. Ancora Gyongyossy in ‘beduina’ – tiro senza guardare, spalle alla porta – completa il sorpasso.

Botta e risposta a inizio seconda frazione, Chiara Tabani tiene a galla le azzurre, Giulia Emmolo firma il 6-6, poi una traversa a parte ferma il valzer di gol. Ci vuole nuovamente Garibotti, gran diagonale in superiorità numerica, per riportate in vantaggio il Setterosa. Subito difeso da Gorlero, che neutralizza un altro rigore, e 'bissato' ancora da un'indemoniata Garibotti, poker che vale l'8-6 con un solo quarto da giocare. Anche Capitan Elisa Queirolo s'iscrive a tabellino, ma le magiare non mollano e riagguantano il pareggio. Arriva anche il 10-9, una speranza la regala Valeria Palmieri che conquista un rigore, ma Roberta Bianconi non riesce a realizzare. Si chiude di fatto qui l'Europeo di Barcellona, per le ragazze del Ct Fabio Conti, al termine di una dura battaglia, con qualche rimpianto.

moscarella@swimbiz.it