Sindacato Pellegrini

Il punto acquatico - L'editoriale del direttore Christian Zicche

Il commento del direttore: Tutti in tondo, nella sala della Giunta Coni. Col Presidente Malagò e Federica Pellegrini sempre più in sintonia

Sembrano atleta e allenatore, con quella complicità che manco con certi fidanzati riesci a raggiungere: Giovanni Malagò e Federica Pellegrini sono uno spasso insieme, presidente Coni (e Aniene) e numero uno del nuoto azzurro. Se Gregorio Paltrinieri al tavolo la chiama la capitana, ecco che Federica Pellegrini non si lascia scappare il microfono e la battuta “sono capitana onorata del Team Young Italy (ma poi non era forse meglio Italia?) UnipolSai, ma del nuoto no!”. Sì appunto, lì regna incontrastato il fidanzato ufficiale Filippo Magnini, a casa almeno oggi - è già una notizia non vederli insieme - a preparare le valigie per il prossimo collegiale americano. Altitudine da Flagstaff e rientro al sole della California, ormai una consuetudine di inizio anno per la nostra numero uno. Che ripassa il tormentone 200 e 400 coi giornalisti da capannello iniziale – tanto si farà solo i 200 siate sereni - e poi via con il cerimoniale di Palazzo H , Coni che presenta  e Federica che bacchetta. Complici, Federica e Giovanni come questa estate quando si scaricavano l’ice bucket per la sfida del ghiaccio sulla testa. Sulla barca di Giovanni, come lo chiama lei, dopo un Europeo a tutta grandeur. “La penso positivo” su Roma candidata olimpica al 2024, chissà se il prossimo Challenge di Giovanni sarà portare Federica più stabile a Roma da testimonial, magari. Intanto pensiamo ai Kazan nostri, che poi sono i prossimi mondiali in vasca lunga. Dopo si vedrà. Rio ultima fermata, nel mezzo un selfie lo facciamo con Paltrinieri già pronto al testimone di passaggio. E non è un caso che oggi fosse alla sinistra di Federica. Malagò dispensa battute, tra un analisi e l’altra. Corporate, immagine, ricavi. Sembra un consiglio di amministrazione, e in effetti un po’ lo è visto che si parla di Cimbri e con Cimbri che di Unipol è il Ceo. Giovanni fa una battuta presentando Alessia Trost, atletica leggera, e Federica lo richiama con un “Giovannii!!”. Complicità, gioco di squadra, i due hanno intesa perfetta. “La sindacalista Pellegrini” chiosa il Presidente Malagò a trentadue denti sorridenti. Ma non ditelo a Matteo Renzi, mi raccomando.
 
zicche@swimbiz.it

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on telegram
Telegram