Tutto il giallo di Lucas

Il punto acquatico - L'editoriale del direttore Christian Zicche
Il commento del direttore:
 Due ori e tanto azzurro in acqua. Ma spunta un nuovo giallo..

 Come dicono in Francia? “Un roman policier”, un libro giallo, anche se vi eravate un po’ preoccupati al termine policier, niente paura, anche se il personaggio in questione potrebbe ispirare vari filoni, almeno dal look. Si fa per scherzare, ovviamente, monsieur Lucas. Ma certo le sue affermazioni- oggi a Chartres- su quello che è oramai un giallo Pellegrini impongono il pensierino della sera. Avrebbe detto il gallico allenatore, più ricercato di una premiere dame “l’accordo c’è, ho parlato con la Fin, Federica ha ancora tanta voglia di nuotare, e anche Magnini è uno che mi piace.Fede mi voleva a Verona, io non volevo lasciare Narbonne, lei fatica a stare lontana da casa, ma verrà con Filippo.Così abbiamo trovato la via”. Evviva, finalmente belle notizie. Ma poi, intervistato dalla coppia Rai MecaSacchi, al secolo Mecarozzi –Sacchi, il presidente Paolo Barelli , lì sul posto nelle vesti Fin-Len, smorza gli entusiasmi di tutti “noi non abbiamo nessun problema a che Pellegrini vada in Francia,l’importante che il tutto abbia una logica soluzione”. Si appunto , una definitiva soluzione. Un po’ di qua e un po’ di là non si può fare, evidentemente e Lucas non smania certo per soggiornare a Verona .“Non possiamo certo rapire Lucas” ribadisce Barelli, che da buon centurione romano sa quanto potrebbe essere difficoltoso rapire Asterix. Si fa per scherzare,ovviamente. Alla fine, perché i pensierini serali devono essere corti, quanto lunga deve essere questa nuotonovela? Lucas faccia il piacere, indica una conferenza stampa e lasci stare i libri gialli. Così possiamo andare a nanna tranquilli
 
zicche@swimbiz.it