Punto Acquatico: Alla ricerca dell’acqua Filo-sofale

Il punto acquatico - L'editoriale del direttore Christian Zicche

Chiamatele emozioni. Da cento, una vasca ad andare, e una a ritornare. Tonnara e schiuma bianca dietro piedi che sembrano flipper impazziti tanto vanno veloci . Chiamatele emozioni a stile libero. Chiamatela gara regina, e fate prima. Fa un bell’effetto vedere un parterre di ex roi che scalda la vasca, come quando si apre al grande concerto,e un lanciato gruppo di giovani di ormai decise ambizioni che suona il rock acquatico in quella dopo. Arriva Filippo Magnini, e con lui Orsi,e passa Dotto, praticamente una storia e rotti della velocità itaiiana. Una parata di glorie alla ricerca dell’acqua Filo-sofale: si soffre e il fiato si fa corto, implacabile il tempo che passa, ma sempre chapeau per l’impegno. Tutti fuori insieme,il balzo è semi felino, in una linea umana di ex che lo scatto di Stefano Palazzo immortala oltre i desideri di passare il testimone ai futuritestimonial. Si scatena l’avatar di Alessandro Miressi, romba e risponde senza un minimo di timore reverenziale quel fenomeno in essere di Thomas Ceccon. Vince e si convince il vicentino. Dalla classe infinita e multipla,lo inseguo e lo aspetto da tempo.Finalmente. Stile libero, dorso e chissà misti e quant’altro. L’acqua si può far magica in questo caso. E come nuova filosofia non è certo male. Buona acqua a tutti

zicche@swimbiz.it

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram