Punto Acquatico: il nuoto è uno solo, la programmazione tv un po’ meno

Il punto acquatico - L'editoriale del direttore Christian Zicche

Alla grande, l’Italnuoto Paralimpica. Da subito , nella prima giornata dei mondiali di Madeira, e mentre scrivo le medaglie sono già nove, un pallottoliere che già profuma di record ,e lo saranno anche più con la cronaca finale della nostra Alessandra Giorgi. Però c’è un ma, perché mentre la sempre presente e fondamentale responsabile della comunicazione della Finp Giada Lorusso mi snocciola via what’s up nomi azzurri e relative medaglie a me che non trovo il canale dedicato, rai sport programma altro sport. E nel tam tam di chi cerca e non vede, si arriva con grave ritardo a capire, noi assoluti appassionati di nuoto paralimpico, che c’è una diretta sì , ma su play e del cambio nessun messaggio preventivo.In questo gioco di programmazioni,che si perde per vasca. Ora se il nuoto , normo e paralimpico è uno solo, come disse un famoso messaggio che lanciammo anni fa noi di swimbiz.it e il Presidente Valori, la televisione si fa labirinto. Era di qui ,ma si è passati di là. Con buona pace della prima giornata . Eccoli, adesso li vedo finalmente questi fenomenali atleti nostri . Con il loro sguardo , la tensione, la competizione e la gara. E’ Italia fenomenale , e siamo appena partiti con la settimana che sarà. Buona settimana acquatica mondiale e paralimpica a tutti voi

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram