Punto Acquatico: La barriera, il baffetto e la classe infinita di ThC

Il punto acquatico - L'editoriale del direttore Christian Zicche

“Una gara fatta bene”, chiosa filosofico il nostro ThC.

Che quando distende il cosiddetto potenziale e prende a dolci schiaffi l’acqua come il vero Thomas Ceccon sa fare, scansateve tutti. L’azzurro vicentino non si agita, ma si bea davanti al blocco che lo porta subito ai 50 farfalla mondiali di Budapest, ouverture della sua enorme classe.

Sfodera il baffetto, un misto tra il d’Artagnan delle acque e il romanticismo carico di testosterone. Che sfodera di lì a poco, entrato nel fluido acquatico che supera quello amniotico che gli ha dato i natali con un dna impostato da prossimo Dieu de la piscine . Come una farfalla che si trasforma in leone marino, la barriera si disintegra, e così il record si fa oltre l’azzurro, 22 secondi e 88 dice la piastra.

La classe , già infinita, ha trovato il suo sbocco, anzi lo sblocco.

E’ partita l’operazione Ceccon , con buona acqua a tutti voi

zicche@swimbiz.it

Thomas nel Salotto Acquatico di Swimbiz

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram