Punto Acquatico: L’Italia delle splendide donne dell’acqua, e record tutti insieme

Il punto acquatico - L'editoriale del direttore Christian Zicche

Copyright foto: Sito camera dei deputati

 

Che domenica bestiale , verrebbe da cantare con la gioia dell’Italnuoto. E mentre canticchio, mi arriva come un telegrafo natatorio il messaggio dell’amico Remo Miani, ex nuotatore di livello“ora non chiamatela la Ledecky italiana , ma la Quadarella europea” . Sottoscrivo e rilancio.Mentre sono ancora in bambola,pensando a un 400 che fa il pari con l’800 ,e si tira in parallelo al 1500. La romana Simona Quadarella andrà per la prima volta alla Olimpiadi, e ci va come Asterix con la pozione magica. Che poi è lei la pozione natatoria,concentrato di classe e grinta. Molla mai la Quada: gentile visino che quando incontra cuffia e occhilini, scansate come si dice a Roma. Delicatezza fuori vasca che si concentra su Marghi Panziera da Valdobbiadene che sui 200 dorso porta da casa il flute e brinda a prosecco d’oro. Benny Pilato d’oro nella rana si ferma solo guardando il suo barboncino toy in diretta, ricordandosi di essere una splendida sedicenne dal radioso adesso. Se Razzetti fa il razzoargenteo nei 400 misti come pareva già in fase premissilistica mattutina, Pellegrini Divinizza un giorno sì e anche l’altro ,e in staffetta trascina tutte le azzurre. 5 ori, 9 argenti e 11 bronzi.

Ministro Speranza, le piscine coperte le vogliamo tenere ancora chiuse?

Buona acqua di record a tutti

 

zicche@swimbiz.it

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram