Punto Acquatico: Lorenzo Il Magnifico, tutto in 50 metri

Il punto acquatico - L'editoriale del direttore Christian Zicche

Che Lorenzo Zazzeri sia un artista lo percepisci a prescindere. A prescindere dal suo talento consolidato da più di una opera pittorica.

Il fiorentino pacato distribuisce sapientemente le sue emozioni: sulla tela per dare un quadro completo alla sua vita, nella piscina in cuffia e costume per confondere il suo talento e mischiarlo nel turbine acquatico. Zazzeri, che usa il pennello e tinge l’acqua a colpi di bracciate. Velocissime, come un astratta opera piena di blu. E che confonde i tratti.

Nei 100 stile libero, velocissimo vicecampione olimpico con la staffetta. E poi la tonnara estrema , piena di schizzi e vortici, che è la vasca dei 50 metri.

Dove tutto si confonde, come quando mischi i colori: a lui viene una bellissima tinta in ventuno secondi e settantacinque, tempo dei pensieri finali. Che portano dritti alla finalissima, per un’opera dal finale ancora da pennellare.

Zazzart, buona acqua a voi.

zicche@swimbiz.it

Ph. Giorgio Scala DBM

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram