Punto Acquatico: Quei 400 che non ti aspetti, e il bronzo che toglie il pensiero

Il punto acquatico - L'editoriale del direttore Christian Zicche

Copyright foto: foto di Andrea Staccioli / Inside - DBM.

Quando arriva il momento no, meglio l’attimo sfuggente, non lo preannuncia mai. E in effetti la doccia si rivela fredda all’improvviso, quando non funziona il miscelatore: ci eravamo convinti, nemmeno illusi, che miscelare il campione( Detti) e il novizio ( De Tullio) avrebbe prodotto un podio a certezza e uno a quasi sorpresa. E in effetti la sorpresa ci ha colto al contrario,sull’entusiasmo mattutino di certezze che sono solo, spesso, nei taccuini, e mai in corsia. Campanello di allarme? Copertura pre-olimpica, nel senso di non svelare le carte? Forse nemmeno le due, e siamo comunque sempre tifosi pensando ai prossimi 800 del livornese allenato dal Moro Stefano Morini. Cambiamo pagina. Per toglierci il pensiero, e rallegriamoci per la medaglia che ci fa chiudere la giornata senza affanno: il bronzo della 4x100 stile uomini fa splendere il record del torinese Miressi (47’74) che non riesce però a compiere il pensiero d’oro ma tiene con il bronzo alto il vessillo nazionale.Buona serata e che sia una buona acqua per domani

 

zicche@swimbiz.it

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram