Quinto posto per la 4×200. Pellegrini “I 200? Deciderò domani”

Copyright foto: Rai Sport

Ultima gara di giornata, agli Europei di nuoto, con la staffetta 4x200 stile libero donne. Le azzurre, campionesse in carica, si presentano al London Aquatics Centre con Alice Mizzau, Erica Musso, Stefania Pirozzi e Federica Pellegrini. La Svezia prende in largo con la formidabile Sarah Sjostrom (1'55"30 record dei campionati), ma le grandi potenze acquatiche recuperano presto terreno. L'Italia sale molto lentamente, quando Stefania Pirozzi dà il cambio a Federica Pellegrini, l'oro è affare per la sola Katinka Hosszu e la sua Ungheria (7'51"63). La Divina tenta il recupero impossibile (1'56"38), ma l'Italia alla fine è quinta (7'54"79). Argento alla Spagna (7'53"38) e bronzo all'Olanda (7'53"63). Pellegrini che ai microfoni Rai commenta "Già agli Assoluti si è visto che questa 4x200 non è, tra virgolette, quella dei Mondiali dello scorso anno. A volte va così, può capitare. Io nei 200 singoli? Devo ancora decidere col mio allenatore. Se domani mi vedrete in acqua, vorrà dire che li farò". Erica Musso e Stefania Pirozzi che speravano in una frazione migliore, Alice Mizzau guarda avanti "Dovremo ancora lavorarci su".

moscarella@swimbiz.it

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram