Quando un bambino incontra un campione

Copyright foto: studio ghiretti press office

Stamattina, al Centro Fin Lampugnano di Milano, si è tenuta l’ultima tappa dell’iniziativa di “Acquamica, Nuoto Anch’io Arena”. Iniziativa di acquaticità promossa dal partner federale Arena in collaborazione con Federnuoto e Kinder+Sport, rivolta ai bambini delle scuole elementari. Testimonial nello step meneghino, il trio che forma il duo misto della nazionale italiana di nuoto sincronizzato: Mariangela Perrupato, Giorgio Minisini e Manila Flamini. Se il capitano dell’Italsynchro vive l’esperienza come un’opportunità di trasmettere la sua passione ai più giovani, Minisini augura “Ad ogni bambino d’inseguire i propri sogni, proprio come ho fatto io, e magari di esser un giorno un mio valido concorrente a qualche gara internazionale”.

Il synchro misto a Milano
I campioni del synchro a Milano per "Arena Acquamica"

E se le vittorie in tv sono la base per promuovere lo sport tra i più giovani “Mostrare dal vivo le nostre performances è stato fondamentale per avvicinare i piccoli che a volte ci vedono come campioni irraggiungibili che si vedono solo sullo schermo – mentre vivere in prima persona – le nostre esibizioni stimola lo spirito d’emulazione. Le “Feste dell’acqua” di quest’anno hanno anche fatto entrare in contatto i bambini col mondo, sportivo ma soprattutto sociale, del salvamento: a Milano hanno visto un’esibizione pratica da parte di Life, componente dell’Unità Cinofila Lombardia.

moscarella@swimbiz.it

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram