Vaccino anti Covid: Il CT del Settebello incita “E’ sicuro, facciamolo”

Si torna in vasca il prossimo 8 gennaio. Il Settebello campione del mondo di Sandro Campagna apre il 2021 con una gara di eccellenza. Un classico per la pallanuoto maschile mondiale. L’Italia già qualificata per le prossime Olimpiadi, grazie allo splendido titolo iridato conquistato lo scorso anno, scalda i motori per i Giochi.

 

Un recupero la partita contro l’Ungheria a Debrecen, che si doveva disputare il 17 marzo. A causa del lockdown della primavera del 2020, lo sport si fermò e anche le competizioni della pallanuoto. Si ricomincia allora venerdì dai quarti di finale della World League 2020 e gli azzurri lanciano il cuore oltre l’ostacolo ed esorcizzano la paura della pandemia. A parlare alla vigilia della gara è il commissario tecnico azzurro: “Sarà la sfida tra i campioni d’Europa e i campioni del mondo”. Campagna attende la gara per tornare a respirare aria di sfide agonistiche: “Dobbiamo recuperare il tempo perduto e il terreno perso”.

 

C’è ancora tanta strada da percorrere prima di sbarcare a Tokyo pronti per conquistare una medaglia importante, il prossimo mese di luglio. Il Settebello punta in alto anche in questa World League da terminare e Campagna si aspetta dai suoi azzurri il consueto impegno e classe in piscina. E incoraggia, tifosi e atleti. Si affianca a Gregorio Paltrinieri, l’allenatore della Nazionale maschile di pallanuoto. Sensibilizza al tema del vaccino contro il Covid-19. E’ utile, è importante farlo, per partecipare alle Olimpiadi e per lavorare con tranquillità in vista di esse: “Il vaccino è sicuro. Vogliamo essere da esempio verso chi è dubbioso. Non passiamo avanti a nessuno, bisogna rispettare tutte le categorie più esposte e tutelare i più fragili. Quando toccherà a noi, faremo la nostra parte”.

 

giorgi@swimbiz.it

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram