Da velocista a velocista: Barelli “Con Magnini, raggiunti vertici mai toccati”

Copyright foto: Swimbiz.it

"Lascia uno dei più forti nuotatori italiani della storia. Smette il capitano del movimento, esempio di passione, perseveranza e professionalità per le generazioni presenti e future, ispirazione per centinaia di giovani atleti ed emulazione per chi ha avuto il piacere di allenarsi con lui o solo condividere la corsia". Sono le parole di Paolo Barelli, Presidente della Federnuoto, riportate dal sito federale dopo l'annunciato ritiro di Filippo Magnini dal nuoto agonistico(leggi qui).

"Con Magnini, l'Italia del nuoto ha raggiunto vertici mai toccati nella velocità, vissuto l'adrenalina e l'orgoglio di essere campione del mondo dei 100 stile libero". Velocità e 100 stile, settori ben conosciuti dallo stesso Barelli, che vinse il primo bronzo mondiale per l'Italnuoto, con la 4x100 stile di Cali '75  insieme a Roberto Pangaro, Marcello Guarducci e Claudio Zei. "Il nuoto italiano resterà per sempre la sua casa. Filippo ha sempre avuto il desiderio di distinguersi nella sua vita di atleta. C'è riuscito e sono sicuro che ci riuscirà anche fuori dall'acqua. Arrivederci capitano".

moscarella@swimbiz.it

Attraverso il suo account ufficiale, la Federnuoto ha ritwittato l'articolo di Swimbiz
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram