L’Italia c’è! ARGENTO anche per la 4×100 sl maschile

Copyright foto: Getty Images

Il tempo di registrare l'argento della 4x100 femminile azzurra, agli Europei di nuoto di Londra, che subito scende in vasca la staffetta veloce maschile. Luca Dotto subito fortissimo in 48"03, Luca Leonardi in 48"47 mette dietro persino Florent Manaudou, poi Jonathan Boffa (49"21) mantiene l'Italia al secondo posto. Infine, si scatena capitan Filippo Magnini (48"58), con la rabbia agonistica che l'ha reso famoso. Con le unghie e i denti strappa l'Argento (3'13"48). Ancora davanti a tutti la Francia (3'13"48), che in questa gara non perde l'oro dalle Olimpiadi di Londra 2012 - e L'Equipe in questi giorni ne ha analizzato storia, croci e delizie(leggi qui)  - mentre un rampante Belgio prende il bronzo (3'14"30). "Ero galvanizzato dai risultati di Riccione, sono andato anche meglio di quanto mi aspettassi" racconta Dotto ai microfoni Rai. Leonardi ritrovato "E mi aspettavo anche di più" e Magnini stanco, ma felice "Sto correggendo la nuotata dai campionati italiani. Mi sono buttato senza sapere le mie vere condizioni, ma la nuotata è buona. Dotto ci ha lanciati benissimo, brava anche la matricola Boffa e, come sempre, vinciamo la medaglia dei cambi - e non manca il saluto - a Orsi e Santucci, altre due pedine fondamentali di questa staffetta. Quello di oggi è un buon inizio".

IL MEDAGLIERE EUROPEO DELL’ITALIA: 4 Ori (Tania Cagnotto 3 m, Tania Cagnotto 1 m, Tania Cagnotto-Francesca Dallapè. Gabriele Detti), 8 Argenti (Giovanni Tocci, Elena Bertocchi, Squadra Libero, Giorgio Minisini-Mariangela Perrupato, Giorgio Minisini-Manila Flamini, Tania Cagnotto-Maicol Verzotto, 4x100 sl maschile, 4x100 sl femminile) e 6 Bronzi (Linda Cerruti Solo libero e Solo tecnico, Linda Cerruti-Costanza Ferro nel libero e nel tecnico, Squadra Tecnico, Libero Combinato)

moscarella@swimbiz.it

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram