Katinka veste Hosszu: ai Mondiali con la sua linea personale di costumi

Copyright foto: arena

Da piccola, voleva essere come Michael Jordan. Non solo nelle gesta sportive, ma anche nella capacità di fare del proprio nome un brand. Da quando un gruppo di giornalisti cinesi la chiamò per la prima volta Iron Lady, l'olimpionica e primatista mondiale ungherese Katinka Hosszu ha costruito attorno a quel soprannome un mini-impero personale. Poche ore fa era in video-diretta su Facebook, completo rosso da vera imprenditrice, per annunciare in conferenza stampa il rinnovo con Arena e la prosecuzione della collaborazione col marchio di Tolentino per la sua linea personale di costumi e cuffie(leggi qui). La indosserà personalmente, e non è la prima volta nel nuoto – basti pensare a Michael Phelps o Federica pellegrini – ma il fatto di poterlo fare ai Mondiali di Budapest, in casa sua, rappresenta una formidabile opportunità di marketing.

 

IRON LADY Press Conference in english

Pubblicato da Katinka Hosszu su mercoledì 5 luglio 2017

 

Katinka Hosszu ha creato attorno a sé un’intera squadra di nuoto, ma le sue attività si estendono oltre la vasca. L’anno scorso ha prodotto la realizzazione di un video musicale in suo onore, ha una casa editrice di fumetti che la vedono protagonista e ha scritto due libri motivazionali. Perché, come disse in un’intervista esclusiva a Swimbiz.it(leggi qui) “Preferisco pensare a quel che lo sport mi regala, a dove posso arrivare, a come ispirare le nuove generazioni.  E non voglio essere una delle tante, voglio lasciare un segno nella storia”.

moscarella@swimbiz.it

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram