Maicol Verzotto in finale dalla piattaforma

Copyright foto: Len tv

Ultima giornata di gare per i tuffi, agli Europei di nuoto a Londra. Per l'Italia, tornano in vasca all'Aquatics Centre i piattaformisti Maicol Verzotto e Vladimir Barbu. Più esperto il primo, ancora in attesa di capire se potrà partecipare alle Olimpiadi di Rio. Nei giorni scorsi ha gareggiato nel sincro misto con Tania Cagnotto, vincendo l'argento dal trampolino(leggi qui), e ieri con Noemi Batki, sfiorando il bronzo dalla piattaforma. Debutto in solo per il diciassettenne Barbu, di origini rumene, che aveva esordito col sincro dai 10 m insieme a Mattia Placidi. Gara molto regolare per Verzotto che a metà percorso è 8° con tre tuffi sempre sopra i 60 punti. Due posizioni dietro c'è Barbu, anche lui sempre attorno i 60 punti. Il giovane azzurro si 'avvita' bene e le posizioni s'invertono temporaneamente nella rotazione successiva. Opposti destini all'ultimo tuffo e Verzotto accede in finale col 12° posto (354.30 punti). Barbu chiude 15° (334).

La verticale di Tom Daley (Len tv)
La verticale di Tom Daley (Len tv)

"Maicol può certamente crescere in finale. Ha fatto bene tuffi come avvitamento, rovesciato e verticale, mentre dovrà limare avanti, ritornato e indietro - commenta Max Mazzucchi, ex azzurro e talent di Swimbiz.it dei tuffi - avendo il sincro misto con Noemi, dovevano allenare il doppio e mezzo rovesciato. Ora Maicol potrà tornare a concentrarsi sul triplo e mezzo e se, come mi auguro, potrà partecipare alle Olimpiadi, sono certo che lo inserirà. O forse lo testerà già stasera". Per quanto riguarda Barbu "Buona gara, ma alcuni tuffi sono da sistemare, come si è visto sul rovesciato finale. Un filo di rammarico, perché la finale era portata e raggiungerla all'esordio gli avrebbe dato un carica in più". Il pubblico sugli spalti, però, è tutto per l'idolo di casa Tom Daley, che strappa applausi con la sua verticale e, ancor più, col quadruplo e mezzo successivo: 99.90 punti e propositi di 10 per la finale.

moscarella@swimbiz.it

 

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram