L’anima acquatica di Piombino, candidata a Città Europea dello Sport 2020

Il commento di Swimbiz: Dagli Europei di fondo all’apnea di profondità: il mare e lo sport come parte di una comunità, inseguendo un prestigioso titolo.

Copyright foto: Swimbiz.it

Il primo pensiero è a quegli Europei di fondo del 2012. Memorabili sul piano sportivo – Italia prima con 7 medaglie e 4 Ori, inclusa Martina Grimaldi che un mese prima a Londra aveva portato, nonostante tutto, il nuoto italiano sul podio olimpico – come su quello organizzativo. Idealmente ‘bissati’ con gli Eurojunior 2016, un fil comune intessuto dal Ct dell’Italfondo Massimo Giuliani, che oggi della città toscana è Sindaco. “Lo sport è nella nostra natura!” è la frase scelta da Piombino per la candidatura a Città Europea dello Sport 2020.

Aggiungiamo che l’acqua è nella sua natura. Quel mare meraviglioso che ne lambisce i margini e il 3 settembre prossimo ospiterà un altro evento, il nuovo tentativo di record mondiale in apnea di Stefano Makula, intervistato ieri da Swimbiz.it(leggi qui). Intervista poi ripresa nella rassegna stampa ufficiale del Comune (foto a dx), poiché una grande manifestazione sportiva, se valorizzata adeguatamente, non si esaurisce mai in se’ stessa. Ma abbraccia e arricchisce ogni aspetto di una città: sociale, economico, turistico, culturale… e rimane per sempre nella memoria collettiva della comunità.

 

 

moscarella@swimbiz.it

Su Facebook, il Sindaco Massimo Giuliani ha commentato così l’articolo di Swimbiz