Tocci è grande anche dai 3 m, finale da big

Copyright foto: Len tv

Si è ritrovato catapultato a sorpresa,  dopo l'argento da 1 m(leggi qui), sul trampolino dei 3 m. Per giunta dopo l’infortunio di un amico e punto di riferimento come Andrea Chiarabini. Un doppio shock per Giovanni Tocci “Ma ha fatto vedere quant’è forte di testa – commenta Max Mazzucchi, ex azzurro e talent di Swimbiz.it dei tuffi – l’ha vista come un'opportunità per migliorare lì dove non aveva trovato la qualificazione olimpica”. Nella finale europea all’Aquatics Centre di Londra, Tocci dopo due tuffi è quarto "In una gara in cui competono alcuni dei migliori al mondo. Gente capace di fare più di 500 punti come i cinesi". Poi il cosentino paga un errore sul doppio e mezzo indietro. Ma come in eliminatoria, sono nuovamente i suoi due tuffi a maggior coefficiente di difficoltà a proiettarlo in alto, 5° a una rotazione dal termine "E' per questo che il Ct Gorgio Cagnotto ha diramato la direttiva federale sui coefficienti: abituandosi a tuffi difficili, si può competere ad alto livello anche dopo qualche errore in gara". Col triplo e mezzo ritornato chiude con 432.30 punti e il 6° posto, miglior piazzamento di un azzurro nella specialità dal bronzo di Michele Benedetti nel 2009.  "Tocci avrà un pizzico di rammarico, perché davvero poteva anche superare i 450 punti stasera. Ma ha anche fatto i più bei rovesciati che gli abbia mai visto, prima da 1 m e poi da 3 m". Spigliato e consapevole dei suoi mezzi anche davanti a una telecamera, ai microfoni Rai saluta questo Europeo "Con uno stimolo in più per ripartire".

Vladimir Barbu e Mattia Placidi (Len tv)
Vladimir Barbu e Mattia Placidi (Len tv)

Romano verace uno, trentino di origini rumene l’altro. Mattia Placidi-Vladimir Barbu è la nuova coppia della piattaforma italiana, al debutto come sincro a un Europeo. C’è il Vip Tom Daley dai 10 m e finalmente, alla quarta giornata di gara, il pubblico di Londra fa onore al London Aquatics Centre. Solo curiosità, senza particolari aspettative, per i giovani ragazzi azzurri. Placidi è tornato da due anni ad alto livello in Italia, dopo un duro infortunio che quasi ne pregiudicò la carriera(leggi qui) Barbu è un classe ’98 che, prima del ritorno di Placidi, per un po' aveva uno dei programmi più competitivi d’Italia dalla piattaforma” ricorda Mazzucchi. ‘Giovani’ anche come coppia, con un sincronismo tutto da costruire. Chiudono ultimi a 326.73 punti. Il tempo è loro alleato.

moscarella@swimbiz.it

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram