Gregorio Paltrinieri, Imperatore dei 1500

Il punto acquatico - L'editoriale del direttore Christian Zicche

Il commento del direttore: Una delle più belle imprese di Paltrinieri, e i 1500 cambiano colore all'improvviso...

Copyright foto: Deepbluemedia

Dice il saggio: mai pensare di mettere all’angolo uno come Super Greg. Paltrinieri lo squalo, il cagnaccio, il pendolino o il frecciarossa, fate voi: la verità è che pochi avrebbero scommesso sul gran ritorno immediato e al fumicotone del nostro numero uno. Sul tetto d’Europa, sull’idea di riprendersi lo scettro, sull’essere devastante per gli avversari un po' troppo spavaldi. Micailo (all’Italiana) che non porge non dico la guancia, ma nemmeno la mano: passa come una notizia che aumenta forse il valore al brucio dell’impresa. Brucia all’ucraino avversario, e brucia tanto a chi pensava di aver già tolto dalla scena che conta il nostro campione olimpico. Che alza il ditino, lungo e liscio verso Tokyo. Signori e signore, poche parole e un quadro che si fa chiarissimo. E permettetemi in fondo alla vasca i complimenti a Stefano Morini. Il Moro di Ostia sempre più tecnico e specialista lui sì, della preparazione senza fine e piena di gloria di un 1500 stile dal sigillo che torna di colore azzurro. Ritorniamo a godere gioie incredibili caro Greg, Imperatore della bracciata.

 

zicche@swimbiz.it

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on telegram
Telegram