Balaton, non solo Mondiali: una sinergia tra sport e turismo

Il commento di Swimbiz: Lo sport come incentivo al turismo. Lo sviluppo di turismo e infrastrutture che facilita l'organizzazione di un evento sportivo. E una campagna di marketing iniziata con un anno di anticipo.

Copyright foto: Budapest 2017

L'uso di piscine temporanee apre al nuoto scenari finora impensabili, come gare all'ombra di monumenti e luoghi d'interesse storico(leggi qui). Allo stesso modo, il nuoto in acque libere può diventare uno straordinario mezzo di promozione per i beni paesaggistici. Il Lago Balaton, in Ungheria, ha già una lunga tradizione in questa disciplina e dal 15 al 21 luglio ospiterà le gare di fondo dei Mondiali di Budapest. Attraverso il sito ufficiale di Budapest 2017, il ricercatore capo del Consiglio per lo Sviluppo del Lago Balaton, Miklós Oláh, spiega come la regione abbia visto in anni recenti un notevole sviluppo in ambito turistico e infrastrutturale. Al punto da essere soprannominato (clima compreso) 'Il mare ungherese' "Non c'è dubbio che Balatonfüred e le città limitrofe saranno 'piene' in quel periodo. Ma anche i comuni più esterni possono beneficiare del grande evento. Soprattutto se offrono attività ulteriori a quanti vogliano visitare il circondario". Un vero turismo ' di rimbalzo' che, potenzialmente, espande le possibilità offerte da un evento sportivo ben oltre la sola sede dalla manifestazione. Inoltre, gli Organizzatori di Budapest 2017 hanno iniziato a fare campagna di marketing fin dagli Europei di Londra 2016 e dalle Olimpiadi di Rio 2016 "Creando interesse e attenzione per i Mondiali che sarebbero stati ospitati l'anno dopo a Budapest e a Balatonfüred".

moscarella@swimbiz.it