Storica Italia: Ruffini e Bruni ORO, vincono la Coppa del Mondo!

Simone Ruffini e Rachele Bruni trionfano in Coppa del Mondo

Copyright foto: Stefano Rubaudo

Sono, probabilmente, i due azzurri che più di tutti hanno incarnato il nuoto di fondo negli ultimi due anni. Anche se è difficile trovare un fondista italiano, assoluto o giovane, che non sia stato protagonista. Ma Rachele Bruni e Simone Ruffini si sono resi riconoscibili anche al di fuori del mondo acqua e firmano oggi una delle loro imprese più belle, storiche. Entrambi trionfano a Hong Kong,come già nella tappa ungherese al Lago Balaton, e vincono la Fina World Cup. Entrambi si dimostrano i migliori al mondo in un circuito a tappe che ha abbracciato l'intero anno, una maratona di maratone. Rachele che entrò già negli annali lo scorso anno, prima italiana di sempre a vincere la competizione, e poi a Rio con l'Argento olimpico. Simone leader della nazionale maschile, trionfò lo scorso anno ai Mondiali e corona oggi un biennio (e un quadriennio) d'oro.

Da sx Stefano Rubaudo, Rachele Bruni, Fabrizio Antonelli, Simone Ruffini, Emanuele Sacchi
Da sx Stefano Rubaudo, Rachele Bruni, Fabrizio Antonelli, Simone Ruffini, Emanuele Sacchi

Fiorentina lei (chissà se stavolta Matteo Renzi la chiamerà), marchigiano di Tolentino lui, adottati dalla Capitale. Doppia anima della Roma fondista, Esercito e Aniene, doppia scuola tecnica tra il giovane tecnico Fabrizio Antonelli e un maestro come Emanuele Sacchi, testimonianza di un movimento che valorizza veterani e nuove leve. E vale sia per i tecnici, sia per gli atleti: oggi Arianna Bridi sale nuovamente a podio, Argento a Hong Kong e un futuro che, per bocca di chiunque in nazionale, passerà anche per le sue mani. E' l'instancabile Team Manager, Stefano Rubaudo, il primo a dare l'annuncio in Italia, sempre via Twitter. E il Ct Massimo Giuliani raccoglie l'ennesima soddisfazione, come uno dei commissari tecnici più vincenti di sempre nello sport italiano.

moscarella@swimbiz.it

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on telegram
Telegram