Un diavolo per capello, e si mette di mezzo anche Rosario Fiorello

Il commento di Swimbiz: Dai capelli delle matricole alla polemica. Persino il Corriere della Sera e Fiorello commentano la vicenda.

E’ tornato Re Magno. Ha anche lo scettro, naturalmente personalizzato: il rasoio con cui lui e gli altri veterani hanno provveduto al rito d’iniziazione delle matricole nazionali. Due giorni fa, l’amata Federica Pellegrini lo twittava capitano appena proclamato; e fu buon profeta Luca Dotto due settimane fa, perché Magnini conferma a Swimbiz l’elezione. Ma la questione delle matricole si è fatta pelosa. Emersa su Swimbiz, twittata da Rai Sport, la notizia è stata oggi ripresa da il Corriere della Sera, che, sotto il titolo I capelli di D’Arrigo diventano un caso scrive “Il padre del ragazzo, Francesco, ha minacciato di andare in tribunale ‘se vogliono mettere le mani addosso a mio figlio”. Dotto, in rappresentanza dei veterani, ha ribadito su Twitter l’intento goliardico del gesto, ricordando gli Azzurri ai quali, in passato, è toccata la sorte medesima. Ma persino Rosario Fiorello, showman italiano per eccellenza, ha ripreso la notizia in un video su Youtube, spiegando come ‘le matricole’ siano in uso anche nel mondo dello spettacolo.
 
moscarella@swimbiz.it