Uno scatto da 1600 m: Bruni ORO, Bridi BRONZO a Viedma

Rachele Bruni e Arianna Bridi sul podio di Viedma

Copyright foto: Fin

Roba da velocità pura, parlando di nuoto in acque libere. Aspettando la 10 km di domani, distanza olimpica, Italia subito protagonista nei 1600 m di Viedma, tappa di debutto della Fina World Cup. Rachele Bruni, detentrice del titolo(leggi qui) e argento olimpico, inizia con una vittoria. Con lei la compagna allenamenti Arianna Bridi, bronzo e un futuro tutto in azzurro. Argento alla ecuadoriana Arevalo che, ricorda il team Manager dell’Italfondo Stefano Rubaudo, nelle scorse settimane era ospite al collegiale azzurro di Livigno(leggi qui). Un fondo italiano che continua a far proseliti anche all’estero(leggi qui). Bene anche la compagine maschile, con Federico Vanelli quarto.

moscarella@swimbiz.it

Federico Vanelli (Fin)
Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on telegram
Telegram